Una passeggiata all’aperto.

L’attività e le passeggiate all’aria aperta rappresentano un fattore di salute e benessere per i bambini di tutte le età.
Non solo, infatti, l’esposizione alla luce solare ha effetti benefici sulla produzione di vitamina D, ma Il movimento ha un effetto spesso calmante sui bambini più piccoli, conciliando il sonno.
Per quanto riguarda i bimbi più grandi, il gioco all’aperto facilita le possibilità di socializzazione, aumenta il fitness, accelera il metabolismo aumentando le calorie bruciate e riduce il rischio di obesità.

Consigli per chi vive in città.

Affinché gioco e passeggiate all’aperto abbiano davvero un effetto salutare, ci sono alcune semplici regole da seguire (soprattutto per chi vive in città):

  • preferite zone lontane dal traffico e dalle strade ad alta intensità e scegliete parchi e cortili isolati, piazze pedonali, strade secondarie. In questo modo eviterete le concentrazioni più elevate di inquinanti;
  • evitate le ore di punta per uscire a giocare con il bambino;
  • nelle zone di maggior traffico, prendete in braccio i bambini più piccoli per evitare che i fumi di scarico delle auto gli arrivino direttamente in bocca e nel naso;

Non coprite troppo i bambini in modo che, pur correndo e saltando, non arrivino a casa completamente sudati: nella stagione fredda, ai vestiti usati in casa, è sufficiente aggiungere una tutina imbottita dotata di manopole e piedini per i bimbi più piccoli o un piumino per quelli più grandicelli. Nella bella stagione, un t-shirt e un pantalone leggero (o un calzoncino) sono più che sufficienti. Portate con voi una felpa nel caso si alzasse il vento e il bimbo fosse molto sudato.
A questo proposito, però, è bene sfatare un mito: gli sbalzi di temperatura non provocano malattie e i colpi d’aria non esistono. Quello che, invece, è vero è che virus e batteri approfittando di momentanei cali delle difese immunitarie delle mucose (per esempio derivate dal raffreddamento) penetrano nell’organismo.
Per proteggere i bambini da virus e batteri, lavate bene loro le mani prima della merenda e fate in modo che non giochino a stretto contatto con bambini ammalati.
I bambini asmatici possono giocare all’aperto?
I bambini con asma non controllato (che necessitano, cioè, di una terapia diversa) possono soffrire di asma da esercizio all’aperto sia per lo sforzo fisico che in condizioni di aria molto fredda.
La soluzione, però, non è quella di chiudere i piccoli in casa impedendo loro di giocare all’aperto, ma di ottimizzare al meglio la terapia dell’asma.

Dott. Luigi Terracciano
Medico Pediatra